Il 26 gennaio 1697 Isaac NEWTON riceve il problema del limite di tempo (brachistocrona) di Jean Bernoulli, risolvendolo quella stessa notte prima di andare a letto

Il 26 gennaio 1697 Isaac NEWTON riceve il problema del limite di tempo (brachistocrona) di Jean Bernoulli, risolvendolo quella stessa notte prima di andare a letto

Il padre della gravitazione risolse…
 

Il 26 gennaio 1697 Isaac NEWTON riceve il problema del limite di tempo (brachistocrona) di Jean Bernoulli, risolvendolo quella stessa notte prima di andare a letto

Isaac Newton è considerato uno degli scienziati più influenti di tutti i tempi e una figura chiave nella rivoluzione scientifica. È famoso per i tre principi della Dinamica, o leggi di Newton, quali il principio di inerzia, il principio di proporzionalità e il principio di azione.

Un episodio avvenuto nel 1697 rivela il riconoscimento che altri scienziati ebbero di Newton. Un giovane matematico svizzero di nome Johann Bernoulli scrisse una lettera ai principali matematici europei richiedendo la risoluzione di due intricati problemi, tra cui quello della brachistocrona, stabilendo un periodo di sei mesi per la risoluzione di entrambi. Scaduto il tempo, solo Gottfried Leibniz aveva risolto uno dei due, e con mezzi “matematicamente dolorosi”. Il termine venne prorogato di altri sei mesi, con gli stessi risultati: uno dei problemi non era ancora risolto e l’altro attendeva ancora una soluzione legante e generica.

Edmond Haleey allora si rese conto che Newton non era stato informato della sfida, e gli presentò entrambi i problemi il 26 gennaio 1697. Il giorno successivo riferì il risultato alla Royal Society di Londra. Qualcuno portò l’opera di Newton non firmata a Bernoulli senza menzionare che ne fosse l’autore, ma il matematico svizzero non esitò ad attribuirla a Newton dicendo: “Quest’opera può essere riconosciuta solo dal geniale Newton, come un leone è riconosciuto dalla sua impronta…”. Il padre della gravitazione aveva risolto in poche ore ciò che i suoi contemporanei avevano fallito per un anno intero. Così la fama di Newton trascese le sfere accademiche e scientifiche.

L’immagine in cover è stata modificata, l’originale utilizzata si trova qui: depositphotos.com 

0 comments on “Il 26 gennaio 1697 Isaac NEWTON riceve il problema del limite di tempo (brachistocrona) di Jean Bernoulli, risolvendolo quella stessa notte prima di andare a lettoAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.