"Non bisogna dire che un atto offende la coscienza comune perché è criminale, ma che è criminale perché offende la coscienza comune." Émile Durkheim

Ricordiamo Émile DURKHEIM, filosofo e storico delle religioni il cui ruolo fu fondamentale nel fondare e istituzionalizzare la sociologia come scienza empirica

Émile Durkheim è stato un rinomato sociologo francese ed una delle figure fondatrici della Sociologia moderna. Sviluppò una scuola di investigazione, riunendo studiosi attorno alla famosa rivista “L’année sociologique”, che copriva vari aspetti della vita sociale…
 

Non bisogna dire che un atto
offende la coscienza comune perché è criminale,
ma che è criminale perché offende la coscienza comune.
Émile Durkheim

Émile Durkheim è stato un rinomato sociologo francese ed una delle figure fondatrici della Sociologia moderna. Sviluppò una scuola di investigazione, riunendo studiosi attorno alla famosa rivista “L’année sociologique”, che copriva vari aspetti della vita sociale. Il suo lavoro è stato di grande rilevanza per l’antropologia e la sociologia ed ha fornito elementi fondamentali agli studi culturali sviluppando una teoria che evidenzia la dimensione simbolica della vita e sottolinea l’importanza della religione per ogni collettività. Tra i concetti più importanti della sua teoria ci sono il rituale, la credenza, il sacro, l’effervescenza e i simboli: questi sono gli elementi cruciali che spiegano l’interconnessione della vita sociale. Durkheim intendeva la vita sociale come un gruppo che produce e riproduce costantemente se stesso attraverso performance collettive, idee condivise e simboli.

Émile Durkheim nasce il 5 aprile 1858 a Epinal, in Francia. Studia giovanissimo la lingua ebraica, l’Antico Testamento e il Talmund. Durkheim ha una brillante carriera studentesca al college di Epinal. Non è favorevole alle materie convenzionali insegnate a scuola e nelle università. Desidera studiare metodi scientifici. Si laurea presso il famoso collegio di Parigi “Ecole Normale”. Dal 1882 al 1887 insegna filosofia in alcune scuole provinciali di Parigi.

La sua fame per la scienza viene ulteriormente stuzzicato da un viaggio in Germania, dove conosce la psicologia scientifica di cui Wilhelm Wundt era il pioniere, negli anni immediatamente successivi alla sua visita in Germania. Dopo il suo ritorno dalla Germania continua a pubblicare numerosi articoli. Nel 1893 pubblica la sua tesi di dottorato in francese, “De la division du travail social”. Nel 1885 “Règles de la méthode sociologique”, nel 1897 “Le Suicide, étude de sociologie”, nel 1912 “Les formes élémentaires de la vie religieuse”. Nel 1906 è nominato professore di Scienza dell’Educazione e nel 1913 il suo titolo è successivamente cambiato in professore di Scienza e Sociologia. Fu professore di sociologia all’Università di Bordeaux e successivamente all’Università di Parigi. Durkheim fondò anche il primo dipartimento europeo di sociologia presso l’Università di Bordeaux nel 1895. Émile Durkheim muore il 15 novembre 1917, a 59 anni.

La rivista di Durkheim, “L’année sociologique”, da lui fondata nel 1896, continua ancora a servire come una delle principali riviste del pensiero sociologico. Oltre al suo lavoro teorico ed empirico, Durkheim ha svolto un ruolo cruciale nello stabilire la Sociologia come disciplina accademica. Nel corso della sua carriera, Durkheim ha sottolineato l’importanza dei metodi scientifici nello studio della società. Credeva che la Sociologia dovesse basarsi su prove empiriche e ricerche rigorose. L’approccio di Durkheim alla Sociologia gettò le basi per lo sviluppo della disciplina e influenzò generazioni di sociologi.

I contributi di Émile Durkheim alla sociologia continuano ad essere influenti e rilevanti oggi. Le sue teorie e concetti forniscono preziose informazioni per comprendere le complessità della vita sociale e l’impatto delle forze sociali sugli individui e sulle società. Il lavoro di Durkheim rimane una pietra angolare della teoria sociologica e continua a plasmare il campo della sociologia.

In cover: Émile Durkheim.
L’immagine è stata adattata, l’originale si trova qui

0 comments on “Ricordiamo Émile DURKHEIM, filosofo e storico delle religioni il cui ruolo fu fondamentale nel fondare e istituzionalizzare la sociologia come scienza empiricaAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.